popup.error.login.title
popup.error.login.text

Rating dei giocatori

23
9.78/10

In uno degli articoli sul portale Casinoz dedicati al blackjack, abbiamo già un po’ parlato del controllo di mescolamento (Shuffle-tracking). Ora vogliamo spiegarvi un po’ più in dettaglio che cosa rappresenta questa metodica assai complessa, che viene utilizzata dai contatori delle carte. Avvertiamo subito che va bene solo per il gioco ai casinò offline. Non riuscirete a utilizzarla nei casinò online (anche nel blackjack con i dealer veri).

Inoltre tenete presente che questo materiale è di carattere panoramico e difficilmente potrà aiutarvi a imparare il mescolamento (Shuffle-tracking). Se invece volete imparare questa tecnica, vi consigliamo di leggere i libri The Shuffle Tracker’s Cookbook di Arnold Snyder e Advantage Play for the Casino Executive di Bill Zender. Siamo sicuri che potrete trovarne le versioni tradotte.

I principi di conteggio delle carte

Prima di spiegare i principi di Shuffle-tracking, ricordiamo come funzionano i contatori delle carte in blackjack. Utilizzando una di tante modalità di calcolo, controllano la concentrazione di piccole e grandi carte nei mazzi rimasti nel gioco.

Più grandi carte ci sono, più alta è la probabilità della vincita e più alta deve essere la scommessa. Naturalmente, i contatori non iniziano il nuovo “zoccolo” con le scommesse alte, perché non possiedono ancora le informazioni di cui hanno bisogno. Può succedere che prima il conto diventerà negativo, ma successivamente si stabilizzerà gradualmente. In una situazione del genere non ci sarà bisogno di alzare le scommesse.

Non è un segreto che in blackjack con molti mazzi nel gioco partecipano non tutte le carte che si mettono nello zoccolo. Uno-due mazzi si dividono con una carta apposita tagliata. Quando quest’ultima esce dal gioco, questo è il segnale per il dealer che è l’ora di fare il mescolamento (Shuffle). È uno dei modi della lotta contro i contatori.

Se avete mai avuto l’occasione di contare le carte giocando a blackjack, avete probabilmente affrontato la situazione in cui verso l’esaurimento dello zoccolo il conteggio era molto alto. Questo significa che dietro la carta tagliata sono rimaste molte carte grosse, dalle quali non potrete trarre il profitto.

Questa situazione vi potrebbe turbare, ma i giocatori che hanno padronanza di Shuffle-tracking ne saranno contenti.

I principi di Shuffle-tracking

Una parte delle carte che non ha partecipato nel gioco è già stata mescolata prima dell’inizio della distribuzione, perciò molti dealer non ritengono necessario fare le operazioni supplementari con questi mazzi. Di conseguenza, bisogna controllare dove si troveranno queste carte, e poi fare il taglio in modo che questa parte si trovi all’inizio dello zoccolo.

Poi si può subito fare grandi scommesse, poiché la concentrazione delle carte grosse sarà subito alta. Questo, a proposito, scombina la mente di dealer e Pit Boss che cercano di individuare i contatori, perché tale comportamento non è tipico per i giocatori che stanno facendo i calcoli.

Per di più, per le situazioni del genere sono state studiate le modifiche della strategia di base.Se un professionista di blackjack sa che nei seguenti mazzi ci saranno particolarmente molti dieci e assi, farà un po’ diversamente split e double, in modo diverso si assicurerà contro il blackjack, prenderà il denaro uguale, e così via.Tuttu questo gli permetterà di acquistare un vantaggio matematico ancora più grande sul casinò.

Le risposte del casinò

Come si può vedere, a parole la tecnica di Shuffle-tracking non sembra così difficile, ma applicarla in pratica non è sempre possibile. I casinò sono a conoscenza di questa metodologia e cercano di contrastarla. I dealer scrupolosi non lasciano mai senza attenzione i mazzi che si sono trovati dietro la carta tagliata e non hanno partecipato al gioco. Li dividono in alcuni parti e mescolano con le carte che hanno tirato fuori dallo zoccolo. Ovviamente, questo abbassa notevolmente la probabilità dello Shuffle-tracking di successo.

Quindi, possiamo dire con certezza che in un casinò di tutto rispetto dove ogni dipendente compensa onestamente il suo stipendio con il lavoro, lo Shuffle-tracking è quasi impossibile.Inoltre, se il contatore delle carte fa un errore, cercando di rintracciare dove ci sono più carte alte, inizierà ad aumentare le scommesse in una situazione di svantaggio per sé stesso, che può avere le conseguenze molto spiacevoli.

Ma, sinceramente parlando, non tutti i dealer lavorano perfettamente. All’autore di queste righe è capitato di vedere molti croupier che mettevano nello zoccolo le carte che non hanno psrtecipato al gioco, addirittura senza nemmeno averle mescolate.Finché nei casinò ci sono i poltroni del genere, lo Shuffle-tracking non sparirà mai.

Conclusione

Vi abbiamo parlato del modo usato il più frequentemente, ma non l’unico, di applicazione della tecnica di Shuffle-tracking. Le informazioni più dettagliate su questa metodologia leggete nella letteratura speciale dedicata a blackjack.

Rating dei giocatori

23
9.78/10
Scrivi il tuo commento
Сaratteri 0 digitati, minimo 50, massimo 2000
Metti la tua valutazione
La tua valutazione
0/10
Errore di convalida
Verifica che i dati inseriti siano corretti